A PROPOSITO DI ME…

HPIM6158

Roberto Alborghetti, giornalista professionista ed autore di saggi e biografie, ha lavorato nel gruppo Sesaab-L’Eco di Bergamo, dove è stato uno degli ultimi cronisti a formarsi alla scuola di Andrea Spada, ritenuto tra i grandi del giornalismo italiano e per ben 51 anni direttore del quotidiano bergamasco. A L’Eco di Bergamo si è occupato di attività editoriali per la scuola ed i giovani, ricoprendo anche il ruolo di inviato. Ha inoltre coordinato iniziative giornalistiche e promozionali che hanno consentito al quotidiano bergamasco di raggiungere eccezionali risultati di vendita e diffusione.

E’ autore di una quarantina tra saggi e biografie. Tra i suoi ultimi volumi: “Francesco”, la monumentale prima biografia storica illustrata su Papa Bergoglio (Editrice Velar-Elledici, 2013), “Un’impresa con il cuore” (Edizioni Marna) e “Quando il giorno era una freccia” (Edizioni Agesc, 2014). Tra i suoi titoli-best seller va segnalato anche “Nessuno è cretino”, l’ultima conversazione-intervista del grande pedagogista Aldo Agazzi. Ha curato i due volumi dell’epistolario di Paola Elisabetta Cerioli (“Lettere di una Madre”) ed ha coordinato l’opera “Lombardia / Introduzione ad una didattica dei territori”).

Per la popolare “Collana blu” di Velar-Elledici ha pubblicato testi dedicati soprattutto a protagonisti del cattolicesimo sociale tra Ottocento e Novecento, tra i quali Leonardo Murialdo, Leone Dehon, Antonio Maria Gianelli, Annibale Maria di Francia, Francesco Spinelli, Maria Elisabetta Mazza.

Blogger, autore di documentari, si occupa di editoria “educational” (è direttore di Atempopieno e di Okay!).Ha realizzato documentari televisivi, condotto programmi alla radio e alla Tv, guidato workshops ed esperienze sulla comunicazione, l’educazione all’immagine e il giornalismo scolastico.

Ha ricevuto diversi riconoscimenti giornalistici, tra cui – unico giornalista italiano – il prestigioso European Award for Environmental Reporting (il cosiddetto “Pulitzer europeo” per l’informazione sull’ambiente, 1992-1993) assegnatoli nel Parlamento Europeo.

Ha creato “LaceR/Azioni”, un innovativo progetto-ricerca basato sull’osservazione della realtà urbana percepita nei cromatismi dei “segni di strada”, con mostre e progetti in Italia ed all’estero. Il suo “Ghost Bus” sta coinvolgendo realtà ed enti del Regno Unito e coinvolgerà a gennaio-marzo 2015 il Midlands con epicentro Nottingham. La sua prossima mostra è in programma sul Lago di Como, a Lenno, nel Battistero romanico di S. Giovanni, dal 3 al 5 Luglio 2015 (“Colori di un’Apocalisse 2.0”).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...