MI-LI-BRO

BLOCCO-NOTE DI (E SU) ROBERTO ALBORGHETTI

A PROPOSITO DI ME…

 

Roberto Alborghetti

Roberto Alborghetti, giornalista professionista ed autore di saggi e biografie, ha lavorato nel gruppo Sesaab-L’Eco di Bergamo, dove è stato uno degli ultimi cronisti a formarsi alla scuola di Andrea Spada, ritenuto tra i grandi del giornalismo italiano e per ben 51 anni direttore del quotidiano bergamasco. A L’Eco di Bergamo si è occupato di attività editoriali per la scuola ed i giovani, ricoprendo anche il ruolo di inviato. Ha inoltre coordinato iniziative giornalistiche e promozionali che hanno consentito al quotidiano bergamasco di raggiungere eccezionali risultati di vendita e diffusione.

E’ autore di una cinquantina tra saggi e biografie. Tra i suoi ultimi volumi: “Francesco”, la monumentale prima biografia storica illustrata su Papa Bergoglio (Editrice Velar-Elledici, 2013, con aggiornamenti nel 2015, 2017)), “Come chicchi in una spiga di grano” (2017), “Nessuno resti indietro” (Velar, 2016),  “Un’impresa con il cuore” (2013, Edizioni Marna), “Quando il giorno era una freccia” (Edizioni Agesc, 2014). Tra i suoi titoli-best seller va segnalato anche “Nessuno è cretino”, l’ultima conversazione-intervista del grande pedagogista Aldo Agazzi. Ha curato i due volumi dell’epistolario di Paola Elisabetta Cerioli (“Lettere di una Madre”) ed ha coordinato l’opera “Lombardia / Introduzione ad una didattica dei territori”). Da segnalare il suo libro per ragazzi “Pronto? Sono il librofonino”, edito da I Quindici, al centro di numerosi incontri nelle scuole di tutta Italia. Cura il progetto editoriale “LamiAgenda”, innovativo diario scolastico edito sempre per I Quindici.

Per la popolare “Collana blu” di Velar-Elledici ha pubblicato testi dedicati soprattutto a protagonisti del cattolicesimo sociale tra Ottocento e Novecento, tra i quali Leonardo Murialdo, Leone Dehon, Antonio Maria Gianelli, Annibale Maria di Francia, Francesco Spinelli, Maria Elisabetta Mazza.

Blogger, autore di documentari, si occupa di editoria “educational” (è direttore di Atempopieno e di Okay!).Ha realizzato documentari televisivi, condotto programmi alla radio e alla Tv, guidato workshops ed esperienze sulla comunicazione, l’educazione all’immagine e il giornalismo scolastico.

Ha ricevuto diversi riconoscimenti giornalistici, tra cui – unico giornalista italiano – il prestigioso European Award for Environmental Reporting (il cosiddetto “Pulitzer europeo” per l’informazione sull’ambiente, 1992-1993) assegnatoli nel Parlamento Europeo.

Ha creato “LaceR/Azioni”, un innovativo progetto-ricerca basato sull’osservazione della realtà urbana percepita nei cromatismi dei “segni di strada”, con mostre e progetti in Italia e all’estero. Il suo “Ghost Bus” ha coinvolto realtà ed enti del Regno Unito, con epicentro Nottingham. Tra le sue mostre, “Colori di un’Apocalisse”, tenutesi nella Rocca Aldobrandesca di Piancastagnaio (Monte Amiata, Siena) e sul Lago di Como, a Lenno, nel Battistero romanico di S. Giovanni (2012-2013-2015).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: