A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO - Cover (557x800)Il libro “A tavola con Papa Francesco”, che ho avuto l’onore di scrivere, non è solo una sorta di biografia alimentare su un Papa diplomato in Chimica dell’Alimentazione e molto preparato sulla realtà del cibo e nutrizione, ma è anche una sorta di singolare “ricettario”. Nel libro sono presentate ben 36 ricette. Sono lieto di segnalarne alcune. 

Dopo avere presentato nelle scorse settimane la bagna cauda, le empanadas, l’asado, il risotto piemontese, la torta con cuore di mate, i calamari ripieni, la pizza e la costoletta alla milanese, ecco un’altra ricetta legata a piatti o a cibi che hanno segnato momenti e tratti di vita di Jorge Mario Bergoglio. Riguarda la putizza, tipico dolce sloveno. Che cosa ha a che fare la putizza con Papa Francesco? Tutto è nel Capitolo 9.

Come è racconta nel libro, la specialità dolciaria slovena è collegata alla visita che il presidente Usa Donald Trump, insieme alla moglie Melania, fece in Vaticano. Accadde quasi un…incidente diplomatico. Ma non solo. Ci fu anche un disguido causato da una errata traduzione delle parole del Papa… Insomma, un aneddoto curioso, che il libro ricostruisce nei dettagli, tanto che la stessa stampa tedesca diede risalto al volume proprio attraverso questa notizia, come il diffuso Stern.   

A tavola con Papa Francesco”, è ancora disponibile nelle librerie, anche quelle online, da Amazon a IBS. Pubblicato in 14 Paesi, il libro è una biografia particolare su Papa Bergoglio, articolata in tematiche di grande attualità. Edito da Mondadori (208 pagine, oltre 250 fotografie,36 ricette inedite) il volume è Premio Selezione Bancarella Cucina 2018. La ricetta dettagliata sulla putizza è illustrata nel volume alla PAGINA 184.      

LE RICETTE CON “CHEF FRANCESCO”#9 : LA PUTIZZA   

Ingredienti

500 ml di latte, 400 g di zucchero, 20 g di lievito di birra fresco, 100 g di burro, 1 pizzico di sale, 3 uova, 700 g di farina bianca, 30 ml di panna fresca, 500 g di nocciole tostate e pestate, 125 ml di acqua, 1 baccello di vaniglia.

Procedimento

Sciogliere lo zucchero e il lievito in 3 cucchiai di latte tiepido. In una ciotola a parte versare il resto del latte caldo, il burro fuso, 2-3 cucchiai di zucchero e un pizzico di sale. Unire il composto liquido all’impasto, preparato con due tuorli d’uovo e la farina. Amalgamare e fare riposare coperto finché l’impasto sarà raddoppiato. Stendere poi in forma rettangolare. In una casseruola fare scaldare l’acqua con lo zucchero e il baccello di vaniglia. Aggiungere le nocciole e la panna. Distribuire  uniformemente sull’impasto, arrotolarlo e posizionarlo in una teglia tonda. Lasciare lievitare per 20 minuti, spennellare un uovo sbattuto sulla superficie e cuocere per un’ora a 180°C.