A TAVOLA CON PAPA FRANCESCO - Cover (557x800)Il libro “A tavola con Papa Francesco”, che ho avuto l’onore di scrivere, non è solo una sorta di biografia alimentare su un Papa diplomato in Chimica dell’Alimentazione e molto preparato sulla realtà del cibo e nutrizione, ma è anche una sorta di singolare “ricettario”. Nel libro sono presentate ben 36 ricette. Sono lieto di segnalarne alcune. Dunque, dopo avere presentato la bagna cauda, le empanadas, l’asado, il risotto piemontese e la torta con cuore di mate, i calamari ripien e la pizza, ecco un’altra ricetta tra quelle che hanno segnato momenti e tratti di vita di Jorge Mario Bergoglio. Riguarda la costoletta – o cotoletta – alla milanese, piatto tipico della cucina lombarda. Perchè è collegata alla vita del Papa?

C’è addirittura un Capitolo da leggere, il numero 6 (Una “costoletta” alla milanese per spiegare la solidarietà). La celebre “cotoletta” è al centro anche di aneddoti e addirittura di un bellissimo discorso che Papa Francesco rivolge a 80.000 ragazzi in un grande incontro allo Stadio di San Siro, nel corso della sua visita a Milano, il 25 marzo 2017. Uno dei testi da antologia di questo Papa, utile anche per capire come un pensiero complesso può essere reso di facile comprensione ed assimilazione, da parte dei ragazzi.     

“A tavola con Papa Francesco”, è ancora disponibile nelle librerie, anche quelle online, da Amazon a IBS. Pubblicato in 14 Paesi, il libro è una biografia particolare su Papa Bergoglio, articolata in tematiche di grande attualità. Edito da Mondadori (208 pagine, oltre 250 fotografie,36 ricette inedite) il volume è Premio Selezione Bancarella Cucina 2018. La ricetta dettagliata sulla costoletta alla milanese – in Argentina le chiamano proprio “milanesas” – è illustrata nel volume alla PAGINA 116.     

 

LE RICETTE DI “CHEF FRANCESCO”#8 : LA COSTOLETTA ALLA MILANESE  

Ingredienti

2 costolette di vitello con l’osso, 1 uovo di gallina, pepe nero macinato, pane grattugiato, 80 g di burro chiarificato, sale q.b.

Procedimento

Incidere la parte terminale della costoletta per staccarla un po’ dall’osso e anche la parte bianca, in modo che non si arricci in cottura. Sbattere le uova in un piatto fino a che non avranno perso viscosità, assieme a una generosa dose di pepe. Mettere in un altro piatto il pangrattato. Immergere la costoletta nell’uovo, rigirandola bene da ambo le parti, impanare premendo bene. Quando il burro chiarificato è ben caldo sul fuoco, unire la costoletta e friggere circa 5 minuti per lato a fuoco medio. Aggiustare di sale.