OKAY!

 

FOTO DI PAOLO SANDINI 

La storia di Alessandro e Grata e il legame tra Bergamo a Pescolanciano, in provincia di Isernia, nel segno di S.Alessandro, patrono di Bergamo. Attorno a questo tema è ruotata la giornata promossa nel bellissimo castello dei d’Alessandro, che da secoli domina la località molisana. Un “collegamento” per certi aspetti straordinario, portato alla luce da Roberto Alborghetti nel suo libro-ricerca (alla seconda edizione) pubblicato per Editrice Velar e dedicato alla biografia del vessillifero della Legione Tebea, giustiziato a Bergamo tra il 287 e il 305. A Pescolanciano è viva questa tradizione. Nell’antico castello ducale d’Alessandro, i cui avi appartennero all’Ordine dei Templari, la cappella gentilizia è dedicata proprio a S.Alessandro di Bergamo, il quale è raffigurato anche in alcuni dipinti e in una statua lignea che è al centro di una vivace devozione locale, che si rinnova proprio nella festa liturgica del patrono di Bergamo.

View original post 191 altre parole